Comitato per i gemellaggi

Perché i gemellaggi?

Diversamente da ogni altra precedente epoca storica, in cui l’unità del continente europeo era l’obiettivo di politiche egemoniche perseguite con la forza e la violenza, l’Europa contemporanea è il frutto – maturo – di un progetto ispirato ai valori della libertà e della democrazia.

L’Europa cui oggi apparteniamo è stata voluta per creare pace e amicizia tra i popoli europei: popoli diversi sì, ma uniti, oltre che dalla continuità territoriale, da una lunghissima storia le cui maglie, anche le più nere, li ha attraversati intrecciandone inestricabilmente i vissuti e generando forti legami ovvero divisioni.

L’idea di costruire un’Europa economica ed istituzionale è nata insieme a quella di un’Europa dei popoli.

Il gemellaggio è uno strumento conoscitivo, di confronto, di creazione di alleanze collaborative, e oggi che democrazia, unificazione politica, allargamento e cittadinanza attiva sono tra i temi principali del dibattito e dell’agenda politica europea, si conferma uno strumento fondamentale sia per la creazione di un’identità europea comune attraverso lo scambio e la comparazione delle diversità, sia per sensibilizzare ed agevolare la partecipazione diretta dei cittadini nel processo d’integrazione europea “dal basso” e nella definizione, la più condivisa possibile, del modello sociale e delle istituzioni.

È uno straordinario strumento di azione interculturale tra le regioni d’Europa, capace di associare i cittadini e i loro rappresentanti eletti nel cammino di costruzione europea: favorisce la conoscenza, vince pregiudizi, crea legami tra giovani di lingue e costumi diversi, verifica complementarietà economica fra città di regioni assai distanti d’Europa.

Punti di forza del gemellaggio sono, ad esempio:

  • la promozione di ricerche per lo sviluppo delle tradizioni locali;
  • la promozione del patrimonio ambientale e culturale locale;
  • la promozione degli interscambi tra le scuole per la reciproca conoscenza della lingua, tra le associazioni sportive e ricreative per sviluppare il confronto interculturale;
  • lo studio per lo sviluppo di attività culturali, di iniziative per la valorizzazione del patrimonio artistico locale e per la promozione del turismo;
  • lo studio delle problematiche locali, delle politiche europee e ricerca di strategie comuni di risoluzione, ecc.

Il compito di sensibilizzare, di organizzare e di realizzare praticamente il gemellaggio è affidato al Comitato per i gemellaggi, costituito da un gruppo di cittadini volontari che lavorano con l’impegno ideale di far progredire un’amicizia, un'alleanza, una fraternità “al di sopra delle frontiere”.

Chiunque fosse interessato a prendere parte alle attività del Comitato per i gemellaggi, può scrivere a comitato.gemellaggi@libero.it.

Sarete i benvenuti!


Archivio eventi e iniziative

♦  Festa del Gemellaggio 2015

    22-25 maggio 2015 - Saint Quentin Fallavier (FR)
 

♦  Incontro dei Comitati per i gemellaggi dei tre Comuni gemellati

    26 febbraio-1° marzo 2015 - Berlino (DE)
 

♦  I ragazzi di Gallicano nel Lazio, Freigericht e St. Quentin Fallavier
    si incontrano in Europa grazie al gemellaggio

    26 luglio-3 agosto 2014 - Saint Quentin Fallavier (FR)
 

♦  Incontro delle Città gemellate

    6-9 giugno 2014 - Freigericht (DE)
 

♦  Europa per i Cittadini

    Incontri di cittadini legati al gemellaggio tra città - Festa del Gemellaggio 2013
 

♦  Festa del Gemellaggio 2013

    30 agosto-2 settembre 2013 - Gallicano nel Lazio (IT)
 

♦  Festa del Gemellaggio 2012

    25-28 maggio 2012 - Saint Quentin Fallavier (FR)

In evidenza

Voto domiciliare per elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l'allontanamento dall'abitazione.
L'elettore interessato deve far pervenire al Sindaco del proprio Comune di iscrizione elettorale un'espressa dichiarazione attestante la propria volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimora in un periodo compreso fra il 40° e il 20° giorno antecedente la data di votazione, ossia fra martedì 11 agosto e lunedì 31 agosto 2020. Tale ultimo termine (31 agosto), in un'ottica di garanzia del diritto di voto costituzionalmente tutelato, deve considerarsi di carattere ordinatorio, compatibilmente con le esigenze organizzative del Comune presso cui deve provvedersi alla raccolta del voto a domicilio.
 

PROROGA DEI TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE 31 AGOSTO 2020
 
AVVISO INFORMATIVO PER L’ISCRIZIONE AL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO A.S. 2020/2021
PROROGA DEI TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE31 AGOSTO 2020

IMPORTANTE:
A CAUSA DEL PERMANERE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA COVID 19, IL COMUNE DI GALLICANO NEL LAZIO NON HA ANCORA DEFINITO LA DATA DI INIZIO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO NÈ LE MODALITA’ DI ESPLETAMENTO DELLO STESSO.

Cosa sono
Per ogni pratica o certificazione riportata nella tabella allegata, sono dovuti i diritti di istruttoria che variano secondo la tipologia di pratica da presentare al comune.
Le tariffe dovranno essere applicate alle pratiche presentate a partire dal 01/01/2020.
Approvati con Delibera di Giunta Comunale n. 22 del 17/02/2020 e in vigore dal 01/01/2020.
N.B.: I diritti devono essere allegati alle pratiche o certificazioni, al momento del deposito all'ufficio protocollo.

CONSULTA ALLEGATO PER CONOSCERE ORARI E MODALITA' DI RICEVIMENTO

Con ordinanza n.54 assunta in data odierna è stata disposta la ri apertura degli impianti di distribuzione dell'acqua alla spina.
Consulta l'allegato

A far data dal giorno 11 giugno 2020, le attività della biblioteca comunale “ALBIO TIBULLO”, verranno riprese

Si riapre la selezione per il Servizio Volontario "Nonno Vigile" a.s. 2020/2021 finalizzato alla creazione di una rete di sicurezza intorno agli alunni dell'Istituto Comprensivo di Gallicano nel Lazio durante la fase di entrata ed uscita dalle scuole.
In allegato il bando e la domanda di partecipazione

Si rende noto
che con Determinazione n.G09558 del 12/08/2020 - Allegato A, la Regione Lazio ha stabilito le linee giuda per l'erogazione del servizio di trasporto scolastico degli alunni con disabilità residenti nella Regione Lazio e frequentanti le istituzioni Scolastiche secondarie di 2° grado statali o paritarie o i percorsi triennali di leFP. anno scolastico 2020/2021;