Comitato per i gemellaggi

Perché i gemellaggi?

Diversamente da ogni altra precedente epoca storica, in cui l’unità del continente europeo era l’obiettivo di politiche egemoniche perseguite con la forza e la violenza, l’Europa contemporanea è il frutto – maturo – di un progetto ispirato ai valori della libertà e della democrazia.

L’Europa cui oggi apparteniamo è stata voluta per creare pace e amicizia tra i popoli europei: popoli diversi sì, ma uniti, oltre che dalla continuità territoriale, da una lunghissima storia le cui maglie, anche le più nere, li ha attraversati intrecciandone inestricabilmente i vissuti e generando forti legami ovvero divisioni.

L’idea di costruire un’Europa economica ed istituzionale è nata insieme a quella di un’Europa dei popoli.

Il gemellaggio è uno strumento conoscitivo, di confronto, di creazione di alleanze collaborative, e oggi che democrazia, unificazione politica, allargamento e cittadinanza attiva sono tra i temi principali del dibattito e dell’agenda politica europea, si conferma uno strumento fondamentale sia per la creazione di un’identità europea comune attraverso lo scambio e la comparazione delle diversità, sia per sensibilizzare ed agevolare la partecipazione diretta dei cittadini nel processo d’integrazione europea “dal basso” e nella definizione, la più condivisa possibile, del modello sociale e delle istituzioni.

È uno straordinario strumento di azione interculturale tra le regioni d’Europa, capace di associare i cittadini e i loro rappresentanti eletti nel cammino di costruzione europea: favorisce la conoscenza, vince pregiudizi, crea legami tra giovani di lingue e costumi diversi, verifica complementarietà economica fra città di regioni assai distanti d’Europa.

Punti di forza del gemellaggio sono, ad esempio:

  • la promozione di ricerche per lo sviluppo delle tradizioni locali;
  • la promozione del patrimonio ambientale e culturale locale;
  • la promozione degli interscambi tra le scuole per la reciproca conoscenza della lingua, tra le associazioni sportive e ricreative per sviluppare il confronto interculturale;
  • lo studio per lo sviluppo di attività culturali, di iniziative per la valorizzazione del patrimonio artistico locale e per la promozione del turismo;
  • lo studio delle problematiche locali, delle politiche europee e ricerca di strategie comuni di risoluzione, ecc.

Il compito di sensibilizzare, di organizzare e di realizzare praticamente il gemellaggio è affidato al Comitato per i gemellaggi, costituito da un gruppo di cittadini volontari che lavorano con l’impegno ideale di far progredire un’amicizia, un'alleanza, una fraternità “al di sopra delle frontiere”.

Chiunque fosse interessato a prendere parte alle attività del Comitato per i gemellaggi, può scrivere a comitato.gemellaggi@libero.it.

Sarete i benvenuti!


Archivio eventi e iniziative

♦  Festa del Gemellaggio 2015

    22-25 maggio 2015 - Saint Quentin Fallavier (FR)
 

♦  Incontro dei Comitati per i gemellaggi dei tre Comuni gemellati

    26 febbraio-1° marzo 2015 - Berlino (DE)
 

♦  I ragazzi di Gallicano nel Lazio, Freigericht e St. Quentin Fallavier
    si incontrano in Europa grazie al gemellaggio

    26 luglio-3 agosto 2014 - Saint Quentin Fallavier (FR)
 

♦  Incontro delle Città gemellate

    6-9 giugno 2014 - Freigericht (DE)
 

♦  Europa per i Cittadini

    Incontri di cittadini legati al gemellaggio tra città - Festa del Gemellaggio 2013
 

♦  Festa del Gemellaggio 2013

    30 agosto-2 settembre 2013 - Gallicano nel Lazio (IT)
 

♦  Festa del Gemellaggio 2012

    25-28 maggio 2012 - Saint Quentin Fallavier (FR)